Come fare i lavaggi nasali ai bambini in 9 semplici step

COME FARE I LAVAGGI NASALI AI BAMBINI IN 9 SEMPLICI STEP
Fare i lavaggi nasali ai bambini serve a farli respirare e dormire meglio e questo è il modo più efficace e semplice per pulire le vie aeree superiori.

Condividi il post

Come fare i lavaggi nasali ai bambini?

Il modo migliore per fare i lavaggi nasali ai bambini è usare la siringa (senza ago) da 2,5 ml o 5,0 ml con la soluzione fisiologica.

I bambini sono particolarmente infastiditi con il raffreddore e hanno difficoltà a respirare e dormire.

I lavaggi nasali aiutano a liberare le vie aeree e quindi respirare meglio.

È buona abitudine fare i lavaggi nasali ai bambini durante tutto l’anno e non solo nel periodo invernale.

Vediamo come fare i lavaggi nasali ai bambini in modo semplice e veloce.

Come fare i lavaggi nasali ai bambini in 9 semplici step
Come fare i lavaggi nasali ai bambini

Iscriviti alla newsletter e ricevi il contenuto Premium "Come vivere la giornata in modo positivo"

Come fare i lavaggi nasali ai bambini

Il metodo più efficace per fare i lavaggi nasali ai bambini, consigliato in particolare sotto i 2 anni di età, è quello di usare la siringa (senza ago) con la soluzione fisiologica.

>> Leggi anche l’articolo “Febbre neonato”.

Che cosa serve per fare i lavaggi nasali ai bambini

Per fare i lavaggi nasali ai bambini serve:

1. una bottiglia di soluzione fisiologica

2. una siringa da 2,5 ml o 5 ml

3. un’oliva nasale small (preferibile)

4. un asciugamano

5. un aspiratore nasale

9 semplici step per fare i lavaggi nasali ai bambini

Ecco come fare i lavaggi nasali ai bambini in 9 semplici step:

1. preparare il necessario a portata di mano

2. aspirare la soluzione fisiologica con la siringa completa di ago

3. sfilare l’ago dalla siringa e inserire l’oliva

4. riscaldare la siringa sotto il getto di acqua tiepida

5. mettere il bambino in posizione (sdraiato, seduto o in piedi in base anche all’età)

6. mettere una mano sul capo del bambino per tenerlo fermo (per i più piccoli)

7. inserire la base della siringa con o senza oliva nella narice leggermente in obliquo

8. con decisione spruzzare con un getto la soluzione fisiologica nella narice e ripetere l’operazione anche nell’altra narice

9. aspirare il liquido in eccesso con l’aspiratore nasale

Lavaggi nasali ai bambini: primo step

Prima d’iniziare il lavaggio nasale è meglio avere il necessario pronto e a portata di mano:

– prendi un asciugamano da mettere sul bambino per evitare che si bagni;

– prepara la bottiglia di soluzione fisiologica inserendo la siringa con l’ago;

– prepara un’oliva nasale se la utilizziamo;

– prepara l’aspiratore nasale;

– apri il getto di acqua tiepida.

Bene, ora che abbiamo pronto tutto il necessario possiamo andare avanti.

Lavaggi nasali ai bambini: secondo step

Aspira la soluzione fisiologica con la siringa completa di ago, mettendo la bottiglia a testa giù (la soluzione non può cadere perché ha un tappo speciale) e aspira la soluzione, almeno 3 ml per i neonati, 5 ml per i bambini da 1 a 3 anni e 10 ml per i bambini sopra i 3 anni.

Lavaggi nasali ai bambini: terzo step

Ora puoi appoggiare la bottiglia di soluzione fisiologica sul tavolo e con l’aiuto dell’altra mano sfila l’ago dalla siringa (puoi lasciare l’ago infilato nella bottiglia per aspirare la soluzione che servirà per l’altra narice).

Se usi l’oliva, ora puoi inserirla nella parte finale della siringa.

Lavaggi nasali ai bambini: quarto step

Passa la siringa sotto il getto dell’acqua tiepida per 10-15 secondi, questo serve a sciogliere meglio il muco presente nelle vie aeree.

Tieni la siringa sotto il getto dell’acqua in posizione obliqua e con la parte del beccuccio finale o oliva verso il basso.

Lavaggi nasali ai bambini: quinto step

Metti il bambino nella posizione ideale o preferita dal bambino che può essere sdraiato sul fianco, a pancia su con il viso laterale, seduto oppure in piedi.

In ogni caso metti un asciugamano sopra il bambino per evitare che si bagni durante il lavaggio.

Per i neonati la posizione ideale da usare è a pancia su con il viso girato di lato e sdraiato sul fasciatoio.

Lavaggi nasali ai bambini: sesto step

Appoggia una mano sul capo del bambino per tenerlo fermo, in particolare con i più piccoli che tendono a spostarsi durante il getto, e con l’altra tieni saldamente la siringa pronta.

Lavaggi nasali ai bambini: settimo step

Inserisci il beccuccio finale della siringa o dell’oliva nella narice scelta, tenendola leggermente in obliquo verso l’esterno del viso, puntando verso l’orecchio dello stesso lato.

Lavaggi nasali ai bambini: ottavo step

Sei finalmente arrivato al lavaggio vero e proprio e tenendo il capo del bambino fermo ora spruzza con decisione e con un getto unico la soluzione fisiologica nella narice.

Preparati perché dall’altra narice uscirà tutto il muco quindi assorbi con l’asciugamano o con un fazzoletto.

Ripeti la stessa operazione anche nell’altra narice.

Se siete in due a fare l’operazione sarà più veloce altrimenti cerca di tenere l’occorrente a portata di mano per evitare che il bambino resti incustodito (se piccolino).

Lavaggi nasali ai bambini: nono step

Prendi l’aspiratore nasale e aspira il liquido in eccesso in entrambe le narici.

Inserisci delicatamente nella narice il beccuccio finale dell’aspiratore nasale e aspira il liquido poi ripeti l’operazione anche nell’altra narice.

Al termine getta il filtro utilizzato e riponi l’aspiratore nasale già pulito per il prossimo utilizzo.

Non sottovalutare questa importante operazione.

Vuoi sapere perché?

Il liquido in eccesso se non aspirato potrebbe causare ad es. un’otite al bambino.

Puoi usare un aspiratore a bocca manuale tipo Narhinel cambiando il filtro ogni volta (un filtro si usa per aspirare entrambe le narici dopo il lavaggio nasale per poi gettarlo) oppure un aspiratore nasale elettrico tipo Nosiboo.

Per i neonati consigliano di usare quello manuale perché l’aspirazione è meno potente.

Iscriviti alla newsletter e ricevi il contenuto Premium "Come vivere la giornata in modo positivo"

Come convincere i bambini a fare i lavaggi nasali

Alcuni bambini non accettano volentieri di fare i lavaggi nasali.

Puoi usare alcuni metodi efficaci per convincere il tuoi bambino a fare i lavaggi nasali, tra cui:

1. dargli la siringa senza ago e vuota in mano per fargli prendere confidenza.

2. fare tu stesso un lavaggio nasale per fargli vedere che non c’è nulla da temere e rendendolo anche un gioco.

3. distrarlo con un giocattolo in mano o cantando una canzoncina o mettendo la radio con la sua canzoncina preferita.

Solitamente quando il bambino si rende conto che il lavaggio nasale lo aiuta a stare meglio, sarà più semplice che lo accetti la volta successiva.

Conosci altri metodi per convincere un bambino?

Scrivimi nei commenti, potrebbero essere utili ad altri genitori.

Lavaggi nasali ai bambini con l'oliva
Lavaggi nasali ai bambini con l’oliva

Come si usa l’acqua fisiologica per fare i lavaggi

La soluzione fisiologica solitamente è venduta in una bottiglia di vetro con uno speciale tappo di gomma per inserire l’ago della siringa, questa non deve essere asportata perché aiuta a non perdere il liquido dopo l’apertura.

La soluzione fisiologica ha una durata di utilizzo dall’apertura dopodiché bisogna sostituirla quindi leggete bene sulla confezione la sua durata dall’apertura, differente dalla data di scadenza che vale sul prodotto integro.

Sarò sincera.

La prima volta che ho usato la soluzione fisiologica pensavo che la data di scadenza sulla bottiglia fosse quella da considerare invece leggendo bene le indicazioni sul foglietto illustrativo interno mi sono resa conto che era valido solo per il prodotto sigillato.

La soluzione fisiologica è in vendita in diverse quantità quindi valutate la previsione di utilizzo per evitare gli sprechi.

Quale siringa usare per fare i lavaggi nasali ai bambini

La siringa adatta per i lavaggi nasali ai bambini è da 2,5 ml per i neonati fino ai 12 mesi di vita e da 5 ml per i bambini sopra i 12 mesi.

Quanti ml di fisiologica mettere nella siringa per i bambini

Per i lavaggi nasali servono 3 ml di fisiologica per i neonati fino ai 12 mesi di vita, 5 ml per i bambini da 1 a 3 anni e 10 ml per i bambini sopra i 3 anni.

Come fare i lavaggi nasali con la siringa

Per fare i lavaggi con la siringa bisogna inserire il beccuccio finale (senza ago) nella narice con delicatezza, per evitare di graffiare la narice, inclinando leggermente la siringa in modo che punti in direzione dell’orecchio dello stesso lato.

Perché tenere la siringa leggermente in obliquo?

Te lo spiego subito.

La posizione leggermente obliqua garantisce una migliore fuoriuscita del muco dall’altra narice il momento in cui iniettiamo la soluzione fisiologica in modo deciso.

Ti lascio questo simpatico video di un bambino che fa il lavaggio nasale con la siringa:

Lavaggio nasale con la siringa a un bambino di 2 anni

In quali modi il bambino può fare i lavaggi

Ci sono diversi modi per fare i lavaggi nasali a un bambino e questo dipende “diciamo” dalla sua età, se già in grado di stare seduto, in piedi o di camminare.

Quando il bambino ancora non è in grado di stare seduto o in piedi in modo indipendente è meglio fare i lavaggi nasali da sdraiato sul fianco o a pancia su con il capo di lato.

Come base di appoggio per sdraiarlo è preferibile il fasciatoio.

Quando invece il bambino è in grado di stare seduto da solo o in piedi puoi valutare la posizione che preferisce il bambino tra seduto ad esempio sul tappetone oppure in piedi davanti al bidè.

In ogni caso è meglio mettere un asciugamano sul bambino per evitare che si bagni.

Se il bambino è in grado di decidere la posizione che desidera, è preferibile assecondarlo per fare i lavaggi in modo gradevole.

Come fare i lavaggi nasali al neonato

Il modo migliore per fare i lavaggi nasali al neonato è metterlo sdraiato sul fasciatoio a pancia su con il capo di lato oppure sdraiato lateralmente.

Inserisci delicatamente il beccuccio della siringa con 3 ml di soluzione fisiologica, tenendo la siringa leggermente inclinata perso l’orecchio dello stesso lato.

Mantieni con una mano il capo del bambino per evitare eventuali movimenti durante il getto e con l’altra la siringa inietta la soluzione fisiologica.

Solleva leggermente il bambino per consentire una migliore fuoriuscita del muco dalla narice ed evitare che la ingoi.

Poi ripeti l’operazione dall’altra narice.

Puoi aspirare il muco in eccesso da entrambi le narici con un aspiratore nasale manuale.

Mio figlio ha fatto i suoi primi lavaggi nasali quando ha avuto un principio di bronchiolite e in quel periodo aveva 8 mesi circa, ti lascio il link evidenziato se vuoi approfondire anche questo delicato argomento.

La prima volta è preferibile fare questa delicata operazione in due persone, se possibile, per essere più veloci e meno agitati.

Io almeno ero preoccupata di fargli male o che potesse ingoiare la fisiologica, in questo caso ti voglio tranquillizzare perché non provoca alcun danno al bambino essendo generalmente acqua salina o termale.

Ti lascio un video che ti mostra come fare il lavaggio nasale a un lattante:

Lavaggio nasale a un lattante

Quando iniziare a fare i lavaggi nasali ai bambini

I lavaggi nasali ai bambini possono essere fatti fin dai primi giorni di vita a maggior ragione perché essendo così piccoli, sono incapaci di liberare da soli le vie aeree.

Quanti lavaggi nasali si possono fare al giorno ai bambini

Quotidianamente si possono fare 2-3 lavaggi nasali quando stanno bene in particolare la mattina e la sera e aumentare a 5 lavaggi al giorno quando il bambino è raffreddato.

I lavaggi nasali ai bambini andrebbero fatti ogni giorno anche quando stanno bene per mantenere le vie aeree nasali libere e pulite.

Quando fare il lavaggio nasale

Fare i lavaggi nasali la mattina e la sera al bambino lo aiuta a rimuovere il muco per respirare e dormire bene.

Per i neonati inoltre è opportuno fare i lavaggi nasali prima della poppata per favorire l’allattamento perché la respirazione durante l’attacco avviene dal naso.

Se il bambino sta facendo anche l’aerosol, il lavaggio nasale è meglio farlo prima perché favorisce la penetrazione della terapia nelle vie aeree.

Perché la fisiologica non esce dall’altra narice?

Quando la fisiologica non fuoriesce dall’altra narice dopo il lavaggio, vuol dire che il naso non è abbastanza libero.

In questo caso bisogna ripetere il lavaggio nasale alla stessa narice per liberarlo dal muco.

I benefici dei lavaggi nasali

I lavaggi nasali prevengono il raffreddore e liberano le vie aeree dal muco.

Questa semplice operazione se fatta ogni giorno può mantenere libere le vie respiratorie superiori oltre a prevenire riniti e sinusiti.

I lavaggi nasali fanno bene ai bambini ma anche a noi adulti e sarebbe buona abitudine farli spesso.

Come fare i lavaggi nasali fai-da-te

Se in casa ci manca la soluzione fisiologica, possiamo fare i lavaggi nasali fai-da-te in modo molto semplice, usando con il bicarbonato.

Prendi una bottiglia sterilizzata e versa 500 ml di acqua bollita per almeno 2-3 minuti.

Lascia intiepidire l’acqua e aggiungi un cucchiaino di sale e uno di bicarbonato di sodio.

Agita bene la soluzione e poi è pronta.

Ora puoi aspirarla la soluzione preparata con l’ago della siringa.

Sarò sincera.

Ho provato questa soluzione fai da te su me stessa e per un adulto va benissimo ma sinceramente non me la sono sentita di provarla su mio figlio quindi per lui ho sempre usato la soluzione fisiologica acquistata in farmacia.

Quale aspiratore nasale usare

Per i neonati è preferibile usare l’aspiratore nasale manuale e tra i più conosciuti c’è Narhinel.

All’interno trovate anche 3 filtri monouso quindi è meglio comprare anche i ricambi perché serviranno.

Per i bambini sopra i 12 mesi puoi usare un aspiratore nasale elettrico e tra i migliori ci sono:

Nasiboo Pro aspiratore nasale elettrico per bambini e neonati;

Vancocon aspiratore nasale elettrico – detergente per naso elettrico e rimozione cerume per orecchie con 4 augelli riutilizzabili;

URAQT aspiratore nasale per bambini e neonati.

Per i bambini sopra i 12 mesi puoi valutare inoltre un apparecchio per eseguire il lavaggio nasale e tra i migliori ti segnalo Rinowash una doccia nasale micronizzata per bambini e adulti.

Conclusione

Abbiamo trattato in modo approfondito come fare i lavaggi nasali ai bambini perché è una di quelle azioni che faremo spesso.

Ancora meglio è farla diventare una sana abitudine quotidiana sia per i nostri bambini sia per noi adulti perché aiuta a mantenere pulite e libere le vie aree.

Questa semplice azione ci consente di respirare e dormire meglio.

Per i bambini è ancora più importante perché li infastidisce moltissimo e di conseguenza li rende più irrequieti.

Iscriviti alla newsletter e ricevi il contenuto Premium "Come vivere la giornata in modo positivo"

TI È STATO UTILE L’ARTICOLO? SCRIVIMI NEI COMMENTI

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli pubblicati

EDUCAZIONE POSITIVA: PRINCIPI E BENEFICI
Ricominciare

Educazione positiva: Principi e benefici

L’educazione positiva è una filosofia educativa che offre ai genitori un approccio alternativo verso i propri figli attraverso la comprensione e l’empatia.