Crema solare neonati

CREMA SOLARE NEONATI
Quale crema solare neonati usare e le migliori marche. La crema solare per il nostro bimbo si può usare fin dalla nascita.

Condividi il post

Quale crema solare neonati scegliere?

Ho chiesto alla nostra pediatra quando iniziare a usare la crema solare per il nostro bimbo e la risposta è stata fin dalla nascita.

Fino ai 6 mesi di vita del bimbo bisogna evitare l’esposizione diretta al sole nelle ore più calde.

Per i più piccoli la crema solare deve avere una protezione alta SPF 50+ con bollino UVA e IR con filtri fisici.

Approfondiamo cosa vogliono dire queste diciture per la protezione della pelle.

In quest’articolo vi spiego quali sono i fattori importanti che deve avere una crema solare per neonati e bambini e quando usarla durante le vacanze e non solo.

Crema solare neonati quale usare
Crema solare neonati

Iscriviti alla newsletter e ricevi il contenuto Premium "Come vivere la giornata in modo positivo"

Da quanti mesi si può usare la crema solare neonati

La crema solare, ai neonati, si può usare fin dalla nascita.

Il Ministero e le linee guida internazionali prescrivono di NON esporre i neonati sotto i 6 mesi al sole diretto e nelle ore più calde.

Come proteggere un neonato dal sole

Proteggere un neonato dal sole è importante e fino ai 6 mesi di vita non bisogna esporli al sole diretto, evitando di uscire dalle 11 alle 16 circa anche se nuvoloso.

Nel precedente articolo “occhiali da sole neonato e 5 modi per proteggere i suoi occhi” abbiamo visto alcuni modi per proteggere un neonato dalla luce.

Per proteggere un neonato dal sole bisogna:

  1. evitare di esporlo al sole diretto;
  2. evitare le uscite nelle ore più calde;
  3. idratarlo spesso;
  4. usare un cappellino a visiera larga;
  5. usare gli occhiali da sole adeguati per neonati;
  6. usare un passeggino leggero con una buona copertura della capotte possibilmente fino alla barra di protezione;
  7. usare una crema solare ad alta protezione UVB UVA IR.

Quanto tempo può stare un neonato al sole

Fino ai 6 mesi di vita bisogna evitare di esporre i neonati al sole diretto.

Anche sotto l’ombrellone, il neonato non è protetto dal caldo e dai raggi solari, e per questo è meglio evitare di uscire nelle ore più calde.

Mentre nelle ore meno calde, usando le protezioni adeguate, il sole ha dei benefici.

Il sole stimola la vitamina D che nei neonati fa crescere le ossa sane e forti.

La vitamina D che viene data ai bambini fino ai 2 anni di vita, dopo il primo anno, viene sospesa nei periodi caldi proprio perché lo integra in modo naturale grazie al sole.

Che crema solare neonati usare

La pelle dei neonati è particolarmente delicata e soggetta alle irritazioni e alle scottature.

Durante il periodo estivo bisogna prendere un’adeguata protezione solare da usare anche nelle ore meno calde della giornata.

La protezione solare bisogna usarla anche sotto l’ombrellone e se usiamo le adeguate coperture come la capotte del passeggino durante le passeggiate perché i raggi solari filtrano ugualmente.

Crema solare neonati Bionike
Crema solare neonati Bionike

La crema solare per i neonati deve avere alcuni fattori:

  1. il fattore di protezione SPF che dev’essere molto alta e sulla confezione deve riportare “fattore SPF 50+”. Questo vale per crema, latte e spray. Questo fattore si riferisce alla protezione UVB per i raggi ultravioletti causa di scottature ed eritemi, e non a quella UVA;
  2. protezione dei raggi UVA, riportato sulla confezione con un bollino circolare “UVA”. I raggi UVA causano fotosensibilizzazione e l’invecchiamento precoce della pelle;
  3. i filtri chimici o fisici, per i neonati, in particolare sotto i 6 mesi ma anche fino ad 1 anno, è opportuno scegliere i filtri solari esclusivamente fisici all’ossido di zinco o biossido di titanio, particolarmente bianca e persistente sulla pelle, che si contrappone tra la pelle e il sole e agisce da schermo. Il filtro fisico è adatto anche ai bambini più grandi con la pelle atopica o intollerante. Dopo l’anno di età, per pelli non sensibili, vanno bene i filtri chimici che assorbono velocemente e sono più facili da usare.
  4. deve avere resistenza all’acqua e riportare la scritta “water resistant” che è un fattore importante per i bimbi. Questo fattore è testato affinché il 95% della crema solare rimanga sulla pelle anche dopo 20 minuti in acqua;
  5. la dicitura INCI è la lista degli ingredienti del prodotto che non deve contenere profumi, coloranti e parabeni (composti chimici).

Quando mettere la crema solare neonati

Per i neonati, che hanno la pelle particolarmente sensibile e delicata, bisogna usare la crema solare fin dai primi mesi di vita.

In ogni caso è necessario evitare l’esposizione diretta al sole fino ai 6 mesi e le uscite nelle ore più calde.

La crema solare bisogna metterla, non solo al mare e in montagna durante le vacanze, ma anche per le uscite durante le passeggiate in città e paese.

Nella stagione calda bisogna applicare la crema prima di uscire, almeno 30 minuti prima, anche se il neonato usa il cappellino e le altre protezioni.

Quanta crema solare mettere a un neonato

La quantità di crema da mettere al neonato dipende dal tipo di crema.

Per alcune creme basta veramente poca quantità, tipo con i filtri solari fisici, ma l’importante è applicarla bene sulla tutta la pelle esposta.

Altre creme hanno bisogno di maggiore quantità e di solito sono quelle con i filtri chimici (che lasciano meno macchie sui vestiti) che sono più adatte ai bimbi dopo un anno.

Mettiamo la crema solare per bimbi
Crema solare e doposole per bimbi

Come esporre i neonati al sole

L’esposizione del neonato al sole NON deve avvenire in modo diretto nelle ore calde fino ai 6 mesi di vita.

Nelle ore meno calde esporre il neonato in modo graduale affinché si possa abituare e le prime volte esporlo al sole per tempi brevi.

Quando si può portare al mare un neonato

Il neonato si può portare al mare con i dovuti accorgimenti e le dovute protezioni, fin dai primi mesi e nelle ore meno calde.

Il primo bagno in mare deve invece attendere dopo i 6 mesi di vita.

E’ opportuno sedersi con il bimbo sulla riva e farlo osservare in modo che prenda confidenza e si abitui alla distesa del mare iniziando a bagnarlo poco per volta.

Il mare è una distesa che si perde all’orizzonte e ai neonati può piacere o fare paura, ogni bimbo è differente, l’importante è non forzarlo se ha timore.

Iscriviti alla newsletter e ricevi il contenuto Premium "Come vivere la giornata in modo positivo"

Come andare in spiaggia con un neonato

Per andare in spiaggia con un neonato abbiamo bisogno di preparare qualcosa in più.

Oltre al passeggino leggero, prepariamo una borsa solo per il piccolo con dentro tutto il necessario.

Con un neonato sicuramente servono nella borsa per il mare:

  1. pannolini per il cambio;
  2. salviette deumidificate per il cambio pannolino;
  3. pannolini acquatici;
  4. asciugamano e accappatoio;
  5. un maxi telo da spiaggia dove lasciarlo libero di muoversi;
  6. il cappellino a visiera larga;
  7. occhiali da sole neonato;
  8. la crema solare alta protezione con filtri fisici SPF 50+ UVB – UVA – IR;
  9. un cambio completo;
  10. qualche giochino.

Se vi serve qualche consiglio in più per una vacanza con bimbi 0-1 anno lo trovate nell’articolo precedente “9 consigli per una vacanza famiglia con bimbi 0-1 anno” cliccando semplicemente il link.

Cosa succede se un neonato prende il sole

Se un neonato prende il sole in modo diretto e nelle ore più calde rischia di scottarsi la pelle o un eritema.

Ricordate che la sua pelle è molto delicata.

Se rimane esposto troppo tempo può avere un colpo di calore o di sole.

Evitate di uscire con il neonato nelle ore più calde e di esporlo direttamente al sole.

Nelle ore meno calde, esporre il neonato dopo i 6 mesi al sole e comunque in modo non diretto, favorisce la formazione della vitamina D, indispensabile per l’assorbimento del calcio e la deposizione nelle ossa.

Il sole ha molti benefici nelle ore meno calde:

– aiuta a regolare il ritmo sonno/veglia;

– cura le malattie della pelle come la dermatite atopica e la psoriasi in modo naturale;

– stimola la produzione di melanina;

– favorisce il mantenimento della temperatura corporea;

– influisce positivamente sull’umore.

Quali sono le migliori marche di crema solare neonati

Le migliori marche di crema solare neonati sono:

  1. Fiocchi di riso;
  2. ISDIN Fotoprotector Pediatrics Fusion Water – specifica per il viso;
  3. EcoCosmetics LSF45;
  4. La Roche Posay Anthelios 50+;
  5. Bionike Defence Sun Baby & Kid.

Migliore crema solare neonati

La migliore crema solare per neonati è Artsana Fiocchi di riso SPF 50+  con una protezione molto alta UVA UVB IR con ceramidi e cassia alata.

La crema solare neonati naturale

Crema solare naturale vuol dire che è formulata solo con filtri solari minerali e naturali ed escludono i filtri chimici, che sono responsabili di creare danno all’ambiente marino.

Controllando l’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients), utilizzata per indicare in etichetta i diversi ingredienti all’interno del prodotto, è possibile capire cosa contiene il prodotto e se naturale.

Se preferite una crema solare green eccone alcune naturali:

Artsana Fiocchi di riso latte solare bimbi 50+ spray;

Omnia Latte solare Eco Bio viso corpo SPF 50+;

Eco cosmesi baby&kids neutral crema solare SPF 50;

Alga Marins Spray solare SPF 50+ biologico certificato;

Helan sole bimbi SPF 50+ – protezione solare alta UVB e UVA con aloe vera.

Crema solare neonati 1 mese

Il primo mese di vita del neonato e fino ai 6 mesi è meglio che non sia esposto al sole diretto e nelle ore più calde.

La pelle del neonato è particolarmente delicata e sensibile ed è importante proteggere la sua pelle.

Quando uscite nelle ore meno calde, occorre comunque mettere una protezione solare alta, da applicare almeno 30 minuti prima di uscire.

La crema solare applicata non agisce immediatamente a differenza di quello che si pensa.

Nei primi mesi e fino al primo anno di vita, bisogna usare una crema solare con filtri fisici, all’ossido di zinco o biossido di titanio che si contrappone tra la pelle e il sole e agisce da schermo, con fattore SPF 50+ per la protezione UVB e che riporti il bollino per la protezione UVA e IR (raggi infrarossi che accelerano l’invecchiamento della pelle e la produzione di radicali liberi).

In commercio non troverete una crema solare che riporti la dicitura per neonati, bensì per bambini questo perché sarebbe meglio non esporli ai raggi solari fino ai 6 mesi di vita.

La crema doposole a cosa serve

La crema doposole serve per lenire l’epidermide.

Sono importanti quanto la protezione solare perché aiutano a ripristinare l’equilibrio cutaneo alterato dal sole.

La crema doposole dona freschezza alla pelle e contrasta l’azione dei radicali liberi.

Bisogna applicare la crema doposole ai bambini dopo un’esposizione ai raggi del sole che sia una giornata al mare o in montagna oppure dopo una passeggiata.

La crema doposole per i bambini permette alla pelle di rigenerarsi e rinfrescarsi grazie ai principi attivi riparatori e decongestionanti e sono più efficaci di una crema idratante.

La crema doposole ai bambini va applicata dopo la doccia o il bagno, stendendo il prodotto su tutto il corpo con un leggero massaggio e con maggiore quantità nelle zone più arrossate e molto secche.

I doposole migliori sono quelli con le formule a rapido assorbimento e per pelli delicate che sono privi di profumazione e parabeni.

Crema solare neonati e doposole
Crema solare neonati doposole

La crema doposole adeguata per i neonati

La crema doposole adeguata per i neonati deve essere di rapido assorbimento, adatta alle pelli sensibili e delicate, priva di profumazione e parabene.

Ecco alcune creme doposole adeguate per neonati:

  1. Bionike Defence Sun Baby latte lenitivo doposole 125 ml;
  2. Waleda baby crema fluida calendula, nutre idrata di facile assorbimento e sostiene le naturali difese cutanee;
  3. Mustela Hydra bebe latte corpo idratante 300 ml;
  4. Chicco Latte doposole lenitiva e reidratante 150 ml;
  5. Helan sole bimbi latte doposole corpo idratante rinfrescante 200 ml.

Conclusioni

Siamo arrivati alla fine di questo corposo articolo sulla crema solare per neonati.

Ho spiegato l’importanza della crema solare per un neonato e quando è opportuno applicarla prima di uscire di casa.

Inoltre ho evidenziato in quali orari è meglio evitare l’esposizione al sole di un neonato ma anche di un bambino direi.

Infine quali sono le migliori creme solari, i migliori doposole e i costi di entrambi.

Iscriviti alla newsletter e ricevi il contenuto Premium "Come vivere la giornata in modo positivo"

TI È STATO UTILE QUESTO ARTICOLO? SCRIVIMI NEI COMMENTI

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli pubblicati

EDUCAZIONE POSITIVA: PRINCIPI E BENEFICI
Ricominciare

Educazione positiva: Principi e benefici

L’educazione positiva è una filosofia educativa che offre ai genitori un approccio alternativo verso i propri figli attraverso la comprensione e l’empatia.